Come rendere efficace il micro-influencer marketing

Distribuzione efficace dei contenuti: Vi mostriamo le sfide che dovete affrontare nel micro influencer marketing e come risolverle.

I micro-influencer vantano follower molto affiatati che, oltre a essere fedeli, condividono temi e interessi simili. Collaborare con questi influencer spesso meno conosciuti può rivelarsi più fruttuoso che cooperare con personalità del mondo dello spettacolo che vantano un grande seguito. La sfida del micro-influencer marketing è data dall’individuare i blogger giusti ed entrare in contatto con loro adottando una strategia ben meditata. Di seguito vi illustreremo come rendere efficace la collaborazione con il mondo dei micro-influencer, facendo crescere la vostra portata e fatturato.

1. Definire gli obbiettivi

Come primo passo è bene avere le idee chiare su ciò che vi aspettate da una collaborazione con uno o più micro-influencer. Per questo è opportuno definire obbiettivi chiari come per esempio:

  • incrementare il numero di follower sui social media,
  • ottenere più visibilità sui social tramite condivisioni e post,
  • aumentare la popolarità di determinati prodotti,
  • curare l’immagine,
  • ottenere un miglior posizionamento su Google
  • o la vendita diretta di prodotti

2. Trovare i contenuti giusti

Per creare una campagna efficace con l’appoggio di micro-influencer dovete definire in modo chiaro i contenuti da utilizzare per raggiungere i vostri obbiettivi. Prima di tutto è necessario decidere i temi o i prodotti al centro della vostra campagna. Una volta individuati, può essere d’aiuto sapere fin da subito attraverso quali canali farli circolare. Questo vi aiuterà a circoscrivere il gruppo dei futuri possibili micro-influencer e poter poi dare a questi ultimi un’idea approssimativa del seeding che vi interessa.

3. Stabilire il budget

Prima di procedere nella selezione dell’influencer più adatto ai vostri scopi è bene definire il budget della campagna. Chiedetevi quanti soldi volete o potete investire in una collaborazione e quanto tempo avete a disposizione. Se da un lato ci sono alcuni micro-influencer disposti a collaborare con aziende a titolo gratuito o per una ricompensa irrisoria, dall’altro la maggior parte di loro si aspetta un certo compenso. Il vantaggio sta nel fatto che a differenza di personalità nazionali o internazionali, il costo di un micro-influencer è nettamente inferiore.

4. Scegliere gli influencer 

La scelta dei micro-influencer giusti è la prima grossa sfida che vi aspetta. Infatti dovete individuare gli esperti di social media e blogger

  • la cui personalità si sposa con il vostro marchio,
  • che condividono i contenuti giusti,
  • che hanno follower molto attivi e
  • risultano particolarmente autentici e credibili.

In altre parole dovete scegliere gli influencer giusti in modo mirato e verificare se sono adatti per rappresentare il vostro marchio. Inoltre potete iniziare a creare una longlist di micro-influencer.

Longlist di micro-influencer

A tal proposito orientate la vostra ricerca su quei social network in cui i vostri clienti sono particolarmente attivi e iniziate a filtrare in base ai temi e alle posizioni più rilevanti. In generale, con questa strategia potete trovare vari micro-influencer. Questo perché spesso già il nome e la descrizione dell’account contengono parole chiave che alludono agli interessi e attività. Oltre a ciò può essere utile sbirciare nella lista dei propri follower, perché alle volte già qui è possibile trovare blogger potenzialmente interessati a una collaborazione. E non dimenticate che se questi stessi influencer sono follower del vostro marchio, saranno ben predisposti a lavorare con voi.

Shortlist di micro-influencer

Il passo successivo consiste nel trasformare la vostra longlist in una shortlist, concentrandovi su quei micro-influencer che davvero possono fare al caso vostro. Per fare ciò esaminate con attenzione i loro profili e canali social:

  1. I contenuti sono adatti al vostro marchio?
  2. Quanto sono attivi i follower di questo influencer?

Per poter rispondere alla prima domanda provate a immaginare i vostri prodotti tra i contenuti del micro-influencer di turno. Se da questo ragionamento ricevete un’impressione positiva, allora potete iniziare a entrare in contatto con questo influencer. Per rispondere alla seconda domanda dovreste analizzare il numero dei like e dei commenti sotto ogni post. Se i follower sono particolarmente attivi potete continuare a tenere in considerazione l’influencer. Nel micro-influencer marketing si attribuisce un’importanza maggiore alla qualità che alla quantità.

Inoltre, per la ricerca di micro-influencer bisogna prestare attenzione a fattori come:

  • leggibilità dei contenuti di testo,
  • qualità delle foto,
  • livello della loro creatività e
  • precisione nel modo di lavorare

Questi elementi vi aiutano farvi un’impressione sull’influenza positiva che questi post potrebbero avere sul vostro marchio.

5. Contattare gli influencer

La seconda grande sfida del micro-influencer marketing sta nel modo giusto di entrare in contatto con gli influencer. Assicuratevi che il vostro marchio o il vostro prodotto vengano presentati con onestà e passione. In questo modo risulterete autentici e credibili, caratteristiche queste importanti per gli stessi influencer. Oltre a ciò non dovete dare l’impressione agli influencer che siano solo un tassello del vostro apparato di marketing. Comunicate da pari a pari e informatevi sulle loro tariffe. In questo modo farete capire subito che siete disposti a pagare un contributo per collaborare con loro.

Il primo approccio può avvenire tramite mail o messaggio. Se non ricevete una risposta riprovate tramite messaggio diretto su un account social. Indipendentemente dal canale che scegliete utilizzate un linguaggio e un approccio personale, magari facendo riferimento ai contenuti e allo stile dell’account dell’influencer, così da dimostrare che siete interessati al suo lavoro. Vi consigliamo di spiegare:

  • perché lo avete scelto
  • perché è la persona giusta per rappresentare il vostro marchio e
  • che tipo di collaborazione vi immaginate.

6. Informare gli influencer

Anche se avete già un’idea ben chiara su come impostare una collaborazione e su quali contenuti produrre, non dimenticate che la campagna è un processo congiunto che deve nascere da una comunicazione alla pari. Dunque fate in modo di:

  • comunicare i vantaggi del vostro prodotto in maniera comprensibile,
  • illustrare apertamente cosa vi aspettate da questa collaborazione,
  • rendere note eventuali regole del marchio o altre indicazioni (orari, date, volume).

I micro-influencer dal canto loro conoscono bene i propri follower e sanno quali contenuti e post ottengono un’elevata interazione. Vi consigliamo dunque di concedere loro la massima libertà creativa. Troppe limitazioni e disposizioni potrebbero impedire ai vostri influencer di essere naturali e credibili. Se invece lasciate loro un margine di manovra sufficiente avrete come risultato contenuti interessanti e capaci di attirare l’attenzione.

7. Controllare i contenuti pubblicati e, se necessario, migliorarli

Anche se avete discusso con i vostri micro-influencer i contenuti da pubblicare in ogni minimo dettaglio, non è mai certo che il risultato finale corrisponda al 100% delle vostre aspettative. Per cui un breve controllo dei contenuti pubblicati vi assicura che i post soddisfino le aspettative del vostro marchio. All’occorrenza gli influencer sapranno apportare velocemente i piccoli miglioramenti necessari.

Sfruttate il potenziale dei micro-influencer

SeedingUp vi aiuta a rendere efficace l’influencer marketing e il micro-influencer marketing. Sulla nostra piattaforma www.seedingup.it potete trovare molti micro-influencer autentici e influenti, capaci di pubblicizzare il vostro marchio in modo mirato. Il risultato sarà un aumento del numero di follower e quindi una maggiore popolarità del vostro marchio.

Volete affidarvi a esperti per intraprendere la collaborazione con i micro-influencer? Affidatevi ai nostri manager esperti in campagne, loro sapranno occuparsi di ogni singolo passaggio al vostro posto.