I media digitali per tutte le fasce d'età – ecco come funziona il Marketing Generazionale

I media digitali attraggono soprattutto le giovani generazioni? Non necessariamente.

I media digitali attraggono soprattutto le giovani generazioni? Non necessariamente. La chiave per raggiungere le diverse fasce d'età con contenuti digitali è il Marketing Generazionale. La strategia di marketing e i canali online utilizzati sono realizzati su misura per i valori, gli interessi e il comportamento di consumo mediatico della rispettiva generazione. Scoprite di più sulle diverse generazioni e con quali media e con quali contenuti è possibile raggiungere nel modo migliore ciascun gruppo target.

Quali generazioni sono rilevanti per il Marketing Generazionale?

La società odierna può essere suddivisa in quattro generazioni principali con interessi, hobby, abitudini e preferenze diverse:

Baby Boomers

La generazione dei Baby Boomers è nata tra il 1946 e il 1964 e si sta avvicinando sempre più alle tecnologie moderne. Questa fascia d'età legge regolarmente i contenuti online, per un totale di oltre 20 ore settimanali. Le notizie globali rappresentano chiaramente il punto di attrazione di questa generazione. La particolarità: i Baby Boomers preferiscono i computer desktop ai dispositivi mobili.

Generazione X

La Generazione X (nata tra il 1965 e il 1980) ha vissuto gli inizi di Internet dal vivo ed è molto più aperta ai social media dei Baby Boomers. Secondo i sondaggi, circa l'80% di questa generazione utilizza Facebook e Twitter. La Generazione X è molto interessata a temi come lo stile di vita e l'intrattenimento. Preferisce contenuti digitali brevi e utilizza sia i computer desktop sia i dispositivi mobili.

Generazione Y/Millennials

Questo gruppo target è nato tra il 1981 e il 1999 e ha grande familiarità con i social media. Rappresenta il più grande gruppo di dipendenti e di start-up e ha un potere d'acquisto di 200 miliardi di dollari nei soli Stati Uniti, principalmente spesi per lo shopping online. Pertanto, il Marketing Generazionale si rivolge spesso a questi cosiddetti Millennials. Questo gruppo accetta volentieri soprattutto le recensioni, le valutazioni online e le raccomandazioni personalizzate dei prodotti (ad es., da parte di micro influencer nei blog).

Generazione Z

 

La Generazione Z è il gruppo di età a partire dal 2001, ovvero è il gruppo target composto da adolescenti e bambini. Questi svolgono un ruolo sempre più importante nel Marketing Generazionale, poiché nei prossimi anni potranno contare su un know-how tecnologico nettamente superiore. Inoltre, influiscono anche sulle decisioni di acquisto dei loro genitori. Una strategia di marketing di successo per la Generazione Z deve essere orientata ai dispositivi mobili, poiché gli appartenenti a questa generazione sono di gran lunga gli utenti più frequenti di smartphone. I media preferiti sono i video di YouTube e i canali dei social media.

 

 


Informazioni utili sul comportamento di consumo mediatico delle generazioni

Esistono numerose statistiche sul comportamento di consumo mediatico delle diverse generazioni. Ecco in sintesi le informazioni essenziali sui temi dei social media, sulle abitudini di lettura e sulle aree di interesse di ciascuna generazione:

Social Media: Facebook è un must per tutti

Il numero di utenti delle diverse fasce d'età che utilizzano i social media differisce notevolmente. Per i giovani tra i 18 e i 29 anni la cifra è impressionante, cioè dell'86%, mentre per la fascia di età tra i 30 e i 49 anni è dell'80%, per quella tra i 50 e i 64 anni è del 64% e solo del 34% per gli utenti dai 65 anni in su.

Il più popolare è in assoluto Facebook. Nel solo gruppo dei giovani tra i 18 e i 29 anni, l'88% ha un account Facebook.

YouTube: il canale per i test dei prodotti

Per le ultime generazioni, YouTube è la nuova televisione e allo stesso tempo la più grande piattaforma per test di prodotti e recensioni. Il 90 % della Generazione Z utilizza YouTube ogni giorno o più volte la settimana. Le generazioni Y e X, rispettivamente il 78% e il 66%, sono utenti abituali di YouTube.

Comportamento di lettura: chi legge e quanto?

Per le notizie online, sia le aree di interesse sia la disponibilità ad approfondire le tematiche variano notevolmente a seconda della fascia d'età. Più la generazione è matura, più il contenuto "classico" di notizie digitali diventa popolare. Mentre solo il 59% dei giovani tra i 18 e i 29 anni trova il tempo per leggere le notizie, la percentuale degli ultrasessantenni si aggira intorno all'89%. Il 54% di questi utenti mostra interesse per i dettagli.

Aree di interesse: mutevoli come il tempo

Tutte le generazioni nutrono un grande interesse per il tempo. Il gruppo degli utenti tra i 18 e i 29 anni si interessa anche alle questioni relative all'ambiente, all'economia, alla criminalità, alla salute e alle questioni sociali. Gli utenti tra i 30 e i 39 anni sono interessati anche alle notizie relative alla politica interna, alla politica estera, alla scienza e alla tecnologia. Per le due generazioni più anziane si aggiungono i temi dell'informazione locale, della salute e della formazione.


Ecco come raggiungere i gruppi target con il Marketing Generazionale

Nonostante il comportamento di consumo mediatico sia diverso, le singole generazioni hanno molte caratteristiche in comune. Si dovrebbe prestare attenzione a questo aspetto per raggiungere il più ampio gruppo di utenti possibile con i propri contenuti digitali. Contenuti brevi, formulati con precisione e con un massimo di 300 parole sono preferiti da tutte le generazioni.

 

Per un Marketing Generazionale di successo è essenziale non solo conquistare gli utenti in termini di contenuti, ma anche dedicarsi al loro lato razionale ed emotivo. A tale scopo, i contenuti digitali dovrebbero affrontare anche argomenti che toccano personalmente il proprio gruppo target.

 

 

Qui di seguito sono riportate raccomandazioni concrete per le varie generazioni:

Baby Boomers

  • Meno è più: oltre il 50% dei Baby Boomers preferisce i contenuti digitali con un volume inferiore a 300 parole.
  •  I Baby Boomers apprezzano i contenuti di alta qualità. Preferiscono leggere articoli ricercati dei blog, media online, recensioni ed e-book.
  • Questo gruppo è cresciuto in un'epoca molto conservatrice e austera.
  • Le campagne di sconti in questo caso sono molto promettenti.

    Generazione X

    • Circa il 20% della Generazione X ama leggere contenuti digitali con più di 500 parole.
    • Il numero di utenti Facebook in questo gruppo è significativamente superiore a quello dei Baby Boomers, quindi Facebook e Twitter sono un promettente canale di marketing per questo target.
    • Circa il 7% della Generazione X guarda regolarmente video digitali. Pertanto, si dovrebbe utilizzare anche questo supporto per rivolgersi ai potenziali utenti.
    • Poiché questa generazione utilizza molto spesso la posta elettronica, è molto ricettiva alle campagne di marketing via e-mail.
    • Articoli per i blog con contenuti rilevanti e formulati in modo chiaro, su misura per gli interessi degli utenti, influiscono sulle loro decisioni di acquisto e possono incrementare le vendite.

      Millennials

      • Questa generazione ha un notevole potere d'acquisto ed è di casa nel mondo dei social media.
      • Per attirare questo interessante gruppo target, è necessario utilizzare tutti gli attuali canali di social media e le app più popolari per le vostre attività di marketing.
      •  Il Mobile marketing è un must assoluto per questa generazione, poiché smartphone e dispositivi mobili fanno parte integrante della loro vita quotidiana.
      •  Il Video marketing è in fase di cambiamento radicale: i video in tempo reale stanno diventando sempre più popolari tra i Millennials.
      •  Gli User-Generated Content come blog, chat, tweet, immagini digitali e registrazioni audio costituiscono un mezzo efficace per suscitare l'interesse dei Millennials.

        Generazione Z

        • I social media come Facebook, Twitter e YouTube sono diventati indispensabili per il mondo delle nuove generazioni. Pertanto, le attività di marketing dovrebbero concentrarsi principalmente su questi canali.
        • Anche brevi video in formato GIF con musica di sottofondo veloce sono un buon modo per attirare l'attenzione della Generazione Z su di voi e sui vostri prodotti.
        • I giovani utenti sono molto aperti a qualsiasi tipo di quiz o sondaggio. Utilizzate questo canale di comunicazione per saperne di più sulle preferenze e sugli interessi di questo gruppo.
        • Poiché questo gruppo target è cresciuto con la DSLR e altre moderne fotocamere, le immagini hanno un impatto particolare su di loro. È possibile utilizzare le foto come richiamo visivo per raggiungere la Generazione Z attraverso i canali dei social media.

          Usare le differenze generazionali nel Marketing Generazionale

          Il Marketing Generazionale vi offre l'opportunità di attirare l'attenzione di diverse generazioni sui vostri prodotti attraverso i media digitali. Le misure di marketing specificamente studiate per la specifica generazione offrono l'opportunità di adattare i contenuti digitali alle abitudini e alle preferenze dell'utente e del potenziale acquirente e di acquisirli a livello emotivo.